Qualificazione imprese

La Soprintendenza rilascia, su richiesta, l'attestato di buon esito relativamente a lavori di restauro su Beni architettonici sottoposti a tutela, ai fini della qualificazione di cui all'art. 40 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i.

Il rilascio dei Certificati di Esecuzione Lavori (CEL) compete alle stazioni appaltanti, su istanza delle imprese esecutrici di lavori pubblici.

 

Per il certificato di esecuzione lavori per conto di committente privato, si veda alla specifica sezione della modulistica.



Documenti per richiesta S.O.A.


Modalità per il rilascio del visto di buon esito su Certificato di Esecuzione Lavori in presenza di interventi appartenenti alle categorie OG2 e OS2-A


Premesso che:

- i Certificati di Esecuzione Lavori per lavori pibblici sono attualmente rilasciati dalla Stazione Appaltante su istanza delle imprese esecutrici;

- con comunicato del Presidente dell'Autorità per la Vigilanza sui Concorsi Pubblici del 2 febbraio 2011, a decorrere dal 14/02/2013, i CEL dovranno essere rilasciati utilizzando esclusivamente il nuovo sistema informatico accessibile dal portale internet dell'Autorità per la Vigilanza, nella sezione dei "Servizi ad accesso riservato" (www.avcp.it).


A seguito di ciò, le Stazioni Appaltanti interessate al rilascio del visto di buon esito da parte della Soprintendenza per lavori appartenenti alle categorie OG2 e OS2-A dovranno trasmettere apposita richiesta alla Soprintendenza competente per territorio, allegando:

a) n. 2 copie della stampa del CEL in attesa di visto;

b) relazione del Direttore dei lavori (indicando dettagliatamente i lavori eseguiti e la loro conformità ai lavori autorizzati);

c) documentazione fotografica dell'immobile prima, durante e dopo i lavori;

d) riferimenti (o fotocopia) dell'autorizzazione rilasciata dalla Soprintendenza.


La Soprintendenza, preso atto di quanto dichiarato nel CEL provvisorio e di quanto comprovato dalla documentazione allegata, provvederà a rilasciare o negare il visto e a ritrasmettere il CEL provvisorio alla Stazione Appaltante per i successivi adempimenti.

Una copia del CEL definitivo dovrà quindi essere ritrasmessa alla Soprintendenza.